Logo audio valvole
Banner Audiovalvole
Gruppo Facebook Audio Valvole il sito degli appassionati di elettronica valvolareCompra Audiovalvole eBook su lulu.com
Audio Valvole:Pagina Consigliata
--->Pagina consigliata: Componenti Passivi
Versione stampabile
Versione stampabile della pagina

Diodo Zener

Caratteristiche

Il diodo zener è un diodo semiconduttore che sfrutta la polarizzazione inversa e la tensione di rottura (breakdown) come riferimento di tensione. La tensione di breakdown di un diodo zener è detta "tensione di zener". E' in pratica uno stabilizzatore di tensione. Possono avere valori di tensione di breakdown da 2 a 200 Volt. Per impiegarlo proficuamente non ci serve sapere altro.

Diodo zener da 5.1 Volt di piccola potenza con riferimento dimensionale Diodo zener: simbolo circuitale Diodo zener da 9.1 Volt di piccola potenza con riferimento dimensionale

Diodo zener da 5,1 Volt (il valore stampigliato sul vetro è 5V1)

Simbolo circuitale del diodo zener

Diodo zener da 9,1 Volt (il valore stampigliato sul vetro è 9V1)

Diodo zener da 8,2 Volt Zener di potenza da 5w montato a vite su un dissipatore di alluminio Zener di potenza da 5w montato a vite su un dissipatore di alluminio

Diodo zener da 8,2 Volt (il valore stampigliato sul vetro è 8V2)

Zener di potenza da 5w montato a vite su un dissipatore di alluminio in una apparecchiatura anni '70.

Zener di potenza da 5w montato a vite su un dissipatore di alluminio in una apparecchiatura digital (computer mainframe) anni '70.

Comportamenti di cui occorre essere a conoscenza in fase di progetto

Impieghi classici e circuitazioni relative

Classico circuito generatore di tensione di riferimento con diodo zener. Classico circuito generatore di tensione di riferimento con diodo zener.

Classico circuito generatore di tensione di riferimento con diodo zener. La resistenza R1 limita la corrente mentre il condensatore C1 elimina il rumore generato dal diodo zener. La tensione in uscita è uguale alla tensione di zener di Dz1. Ovviamente la tensione di batteria deve essere maggiore della tensione di zener.

Classico circuito generatore di tensione di riferimento. La resistenza R1 limita la corrente mentre il condensatore C1 elimina il rumore generato dai diodi zener. La tensione in uscita è uguale alla somma delle tensioni di zener di Dz1 e Dz2. Ovviamente la tensione di batteria deve essere maggiore alla somma delle tensioni di zener di Dz1 e Dz2. Questo circuito è un esempio di come si possono accoppiare in serie due o più diodi zener.

Generatore di tensione di riferimento bufferizzato con un transistor collegato ad inseguitore di emettitore. Generatore di tensione di riferimento bufferizzato con due transistor collegati in configurazione darlington collegati in configurazione ad inseguitore di emettitore.

Generatore di tensione di riferimento bufferizzato con un transistor collegato ad inseguitore di emettitore. La tensione all'uscita è uguale alla tensione di zener di Dz1 meno la tensione di polarizzazione della giunzione BE del transistor Tr1.

Generatore di tensione di riferimento bufferizzato con due transistor collegati in configurazione darlington collegati in configurazione ad inseguitore di emettitore. La tensione all'uscita è uguale alla tensione di zener di Dz1 meno la somma delle tensioni di polarizzazione delle giunzioni BE dei transistor Tr1 e Tr2.

Schema Generatore di rumore bianco che impiega un diodo zener come generatore e due stadi a transistor come amplificatori di segnale.

Generatore di rumore bianco che impiega un diodo zener come generatore e due stadi a transistor come amplificatori di segnale. Un generatore del genere in funzione dei transistor impiegati può generare rumore bianco fino a frequenze di diverse centinaia di Mhz. Il suo impiego è nella taratura di filtri risonanti e test sulle radio.

Tosatore a diodi zener. Si tratta di un circuito atto a limitare la tensione all'ingresso di un circuito a scopo di protezione da sovratensione.

Tosatore a diodi zener. Si tratta di un circuito atto a limitare la tensione all'ingresso di un circuito a scopo di protezione da sovratensione. I due diodi zener posti in antiserie operano una limitazione della tensione al valore di zener addizionato alla tensione di soglia diretta del diodo zener polarizzato direttamente. In numeri la tensione di picco in uscita è Vdz1+0,6V (oppure Vdz2+0,6). Quindi se Dz1 e Dz2 sono due zener da 8,1 V la tensione di picco che avremo all'uscita sarà di 8,1+0,6=8,7 Volt. E la tensione picco a picco sarà esattamente in doppio. Il tosatore può operare anche in modo asimmetrico impiegando due diodi zener con tensioni di zener differenti. Questo genere di circuito può, ad esempio, venire impiegato all'ingresso di un voltmetro per evitare che la tensione in ingresso ecceda quella misurabile a fondoscala.

Esempio di polarizzazione della griglia a potenziale fisso tramite diodi zener.

Esempio di polarizzazione della griglia a potenziale fisso tramite diodi zener. I condensatori C4 e C5 potrebbero essere rimossi e servono per eliminare gli effetti della resistenza parassita degli zener e sopratutto per eliminare il rumore prodotto dagli zener.

Inizio Pagina