Logo audio valvole
Banner Audiovalvole
Gruppo Facebook Audio Valvole il sito degli appassionati di elettronica valvolareCompra Audiovalvole eBook su lulu.com
Audio Valvole:Pagina Consigliata
--->Pagina consigliata: Menu Principale
Versione stampabile
Versione stampabile della pagina

Tabella conversione valvole Europee/Americane/Sovietiche/Cinesi

Tabella delle equivalenze per Valvole Audio

In funzione del luogo di produzione e del periodo storico la nomenclatura delle valvole cambia. Questa tabella serve per capire le equivalenze fra valvole russe, cinesi, americane e europee. In qualche caso sulla scatola è riportata la doppia nomenclatura Europea/Americana. Poi ci sono valvole che anche essendo elettricamente compatibili necessitano di un adattamento (hanno lo zoccolo fatto in modo differente).

Discorso a parte meritano le valvole che adottano la nomenclatura sovietica (adottata dai produttori cinesi con qualche modifica). Spesso poi alcune valvole provenienti dall’ex Unione Sovietica hanno la sigla stampigliata in cirillico. Questo aumenta la confusione e ci pone di fronte al problema della traduzione corretta. Spesso poi nella produzione cinese, derivata dalla sovietica, alla sigla delle valvole sovietiche, viene tolta l'ultima lettera: per esempio la 6J1P russa diventa la 6J1 cinese, anche se si tratta della stessa identica valvola.

Valvole Preamplificatrici

Impiego della Valvola

Valvola Europea

Valvola Americana

Valvola Sovietica

Valvola Cinese

Varie/Militari

Fattore di amplificazione (mu)

Resistenza Anodica

Doppio Triodo PreAmplificatore

ECC81

12AT7, M8162, 6060, B309

     

60

10900

Doppio Triodo PreAmplificatore

ECC82

12AU7, M8136, 6067, B329

     

17

7700

Doppio Triodo PreAmplificatore

ECC83

12AX7, M8137, 6057, B339, 12AX7B

 

6N4

ECC803, 5751, E83CC

100

80000

Doppio Triodo PreAmplificatore

 

12AV7, 5965

     

41

4800

Doppio Triodo PreAmplificatore

 

12AY7, 6072

         

Doppio Triodo PreAmplificatore

 

12BH7

         

Doppio Triodo PreAmplificatore

 

2C51, 5670

6N3P (6Н3П)

       
 

 

5751

         
 

 

6CG7, 6FQ7

     

20

7700

 

ECC88

6DJ8, 6922

6N23P

6N23

     
 

VT229

6SL7, 5691

6N9P

6N9

     

Doppio Triodo PreAmplificatore

VT231,CV1988

6SN7, 5692

6N8P - 6CC10

6N8

6SN7GT

   

Pentodo PreAmplificatore

EF86, 6F22, CV2901

6267

6J32P

6J8

 

  2500K

Valvole Finali di Potenza

Impiego della Valvola

Valvola Europea

Valvola Americana

Valvola Sovietica

Valvola Cinese

Varie/Militari

Fattore di amplificazione (mu)

Resistenza Anodica (Ω)

Triodo di potenza

 

6BG4

6C4C

 

 

 

 

Pentodo di potenza

EL34

6CA7

 

 

CV1741, EL34G, EL34WXT, KT77, E34L

11

15K

Pentodo di potenza

EL84

6BQ5

6P14P

6P14

N709, E84L, 7320, 7189, 6P14P-EB

19

38K

Tetrodo a Fascio

KT66

 

 

 

 

 

22,5K

Tetrodo a Fascio

KT88

6550

6P27P

6P27P

 

 

 

Triodo di potenza

 

211

 

 

CV620,VT4B

 

3800

Nomenclatura delle Valvole

Nella storia si sono succedute molte nomenclature per le valvole termoioniche, in funzione del periodo storico e delle influenze politiche che hanno impedito uno standard mondiale. Questo ha di fatto prodotto una notevole confusione. Di seguito sono riportate le nomenclature più importanti:

Di seguito una descrizione delle principali nomenclature usate per le valvole termoioniche.

Classificazione RETMA

Primo Gruppo

Secondo Gruppo

Terzo Gruppo

Quarto Gruppo

Quinto Gruppo

Da uno a tre numeri che indicano la tensione di alimentazione del filamento riscaldatore del catodo

Da Una a due lettere assegnati ai dispositivi in una sorta di ordine semi-cronologico di sviluppo e introduzione sul mercato della valvola termoionica

Numero unico che rappresenta il numero di elementi attivi nel tubo, compreso qualsiasi schermo interno e il filamento in tubi a riscaldamento indiretto, gli elettrodi collegati insieme internamente contano come uno.

Non sempre presente, si tratta di una stringa di un massimo di tre lettere romane, servono per distinguere le varie revisioni e miglioramenti del modello originale. L'uso non è sistematico, tranne che per i tubi octal G spesso indicato un involucro di vetro, GT un involucro tubolare di vetro, e nessuno di questi spesso, un involucro metallico. Quando si parla di un tipo in generale le lettere sono spesso omesse, parlando delle proprietà delle 6SN7 si includono anche le 6SN7GT, 6SN7GTB, ecc, ma non la famiglia analoga 6SL7. I tubi con la stessa denominazione di base sono intercambiabili a meno che le modifiche introdotte in una versione migliorata non siano qualità obbligatorie.

I produttori in qualche caso hanno deciso di combinare due sigle di tipo in un solo nome. Le due sigle identificano due dispositivi compatibili ed intercambiabili, come ad esempio: 6DX8/ECL84 (6DX8 ed ECL84 sono dispositivi identici ma con due diverse nomenclature) o 6BC5/6CE5 (dispositivi sufficientemente compatibili all'interno della denominazione con sistema RETMA) come anche 3A3/3B2, o 6AC5-GT/6AC5-G (dove la valvola 6AC5-GT/6AC5-G sostituisce sia la 6AC5-G che la 6AC5-GT).

Classificazione RMA

Primo Gruppo

Secondo Gruppo

Terzo Gruppo

Numero che identifica la potenza richiesta per alimentare il filamento della valvola (riscaldamento del catodo):
1=Nessun riscaldamento del filamento o dispositivo con catodo freddo
2=Fino a 10 W
3=Da 10a 20 W
4=Da 20 a 50 W
5=Da 50 a 100 W
6=Da 100 a 200 W
7=Da 200 a 500 W
8=Da 500W a 1000 W
9=Più di 1000 W

Una lettera che identifica il tipo di valvola:
A=Un solo elemento (ballast, barretter) vedi Nota1
B= Diodo o altro dispositivo a due elettrodi (Inclusi tubi TR/ATR e spark gaps)
C=Triodo
D=Tetrodo
E=Pentodo o tetrodo a fascio di potenza
F=Esodo
G=Eptodo
H=Ottodo
J= Tubi a controllo magnetico normalmente incorporati in un risuonatore a cavità (magnetrons)
K=Tubi a controllo elettrostatico tipo klystrons
L=Condensatori a vuoto
N=Rettificatori a cristallo (allo stato solido)
P=Elementi fotosensibili (phototubi, PMTs, camera tubes, image converters)
Q=Cavità risonanti a vuoto
R= Ignitrons e rettificatori ad arco al mercurio
S=Interruttori a vuoto
T=Stoccaggio, fascio radiale e tubi di controllo di deflessione (senza esempi noti di applicazione)

Due numeri che vengono assegnati in sequenza partendo da 21. Servono al fine di evitare ogni possibile confusione (!!??)

Classificazione Europea (Mullard/Philips)

Prima lettera: Filamenti

Seconda Lettera e seguenti: Tipologia della valvola

Primo Numero: Zoccolo

A=4V
B=180mA AC / DC
C=200mA AC / DC
D=0.5-1.5V (normalmente 1,4 V)
E=6.3V, di solito AC
F=12.6V (batteria auto)
G=5V (spesso utilizzati per raddrizzatori) o varie
H=150mA AC / DC
I=20V
K=2V DC
L=450mA AC / DC
O=catodo freddo (da 1955 questo anche incluso semiconduttori come questi non aveva riscaldatore)
P=300mA AC / DC
T=7.4V; Varie.
U=100mA AC / DC
V=50mA AC / DC
X=600mA AC / DC
Y=450mA AC / DC
Z=Catodo freddo

A=Diodo di segnale
AA=Doppio diodo di segnale con catodi separati
B=Diodo doppio di segnale con catodo comune
C=Triodo per piccoli segnali
D=Triodo di potenza
E=Tetrodo per piccoli segnali
F=Pentodo per piccoli segnali
H= esodo miscelatore o eptodo per usi speciali
K=Ottodo miscelatore o Eptodo miscelatore
L= Tetrodo di potenza, tetrodo a fascio di potenza o pentodo di potenza
M= Indicatore di Sintonia fluorescente (occhio magico)
N= Triodo a gas o thyratron
P= Tubo progettato per sfruttare l'emissione secondaria
Q= Nonodo (chiamato anche Enneodo)
S= Sincronizzazione oscillatore TV
T= Tubo per impiego vario
W= Tubo a gas, raddrizzatore singola semionda
X=Tubo a gas raddrizzatore doppia semionda
Y=Raddrizzatore singola semionda di potenza
Z= Raddrizzatore doppia semionda di potenza

1-9 Vari tipi di zoccolatura, octals, speciali (fanno eccezione le ECH3G, ECH4G, EK2G, EL3G, KK2G che hanno zoccolo octal)
10–19 8-pin German octal
20–29 Loctal B8G; alcuni octal; alcuni zoccoli ad 8-contatti (fanno eccezione le DAC21, DBC21, DCH21, DF21, DF22, DL21, DLL21, DM21 che hanno zoccolo octal)
30–39 International Octal (IEC 67-I-5a)
40–49 Rimlok B8A
50–59 B9G; Loctal B8G; Octal; 3-pin in vetro; Disk-seal; German 10-pin with spigot; min. 4-pin; B26A; Magnoval B9D
60–69 B9G; alcune subminiatura
70–79 Loctal Lorenz
80–89 Noval B9A (9-pin; IEC 67-I-12a)
90–99 B7G (miniature 7-pin; IEC 67-I-10a)
100–109 B7G; Wermacht base; German PTT base
110–119 8-pin German octal; Rimlok B8A
130–139 Octal
150–159 German 10-pin with spigot; 10-pin glass with one big pin; Octal
160–169 8-pin German octal
170–179 RFT 8-pin; RFT 11-pin all glass with one offset pin
180–189 Noval B9A
190–199 B7G
200–209 Decal B10B
230–239 Octal
270–279 RFT 11-pin all glass with one offset pin
280–289 Noval B9A
300–399 Octal
400–499 Rimlok B8A
500–529 Magnoval B9D; Noval
600–699 Flat wire-ended
700–799 Round wire-ended
800–899 Noval B9A
900–999 B7G
1000- Round wire-ended; special nuvistor
2000– Decal B10B
3000- Octal
5000- Magnoval B9D
8000- Noval B9A

Sistema Britannico Marconi-Osram

Il sistema di nomenclatura Marconi-Osram usa una singola lettera seguita da due numeri e qualche volta da una ulteriore lettera che identifica le differenti versioni di uno stesso tipo. Questo sistema è stato usato dal 1920. La prima lettera generalmente identifica il tipo di valvola (diodo, triodo, pentodo, tetrodo ecc.) o il tipo di uso (rivelatore, amplificatore, trasmettitore ecc.) e il numero è un semplice seriale.

Esempi:
B36=12SN7
N339=Pentodo di potenza
X109=Triodo-Esodo
L63 = Triode simile ad un mezzo 6SN7
U14 = 5AS4
Y61 = 6U5G
X61 = 6J8G
Z77 = 6AM6 = EF91

Sistema Militare Britannico CV

Questo sistema è composto dalla prima parte comune a tutte le valvole che è "CV" che stà per "common valve" e la seconda parte composta da tre o quattro numeri che sono un seriale che identifica ogni valvola. Questa nomenclatura venne introdotta durante la seconda guerra mondiale per razionalizzare le precedenti nomenclature. Questo tipo di nomenclatura ha degli equivalenti identici nelle altre nomenclature, come North American, RETMA, and West European, Mullard-Philips.

Esempio:
CV1986 = 6SN7 = ECC33

Nota: I numeri della serie 4000 identificano delle valvole di particolare qualità.

Classificazione Sovietica (leggendo da sinistra verso destra) in uso dal 1950

Tubi da ricevitore e di piccola potenza.

Primo elemento

Secondo Elemento

Terzo elemento

Quarto elemento

Quinto elemento

Carattere Cirillico

Tipologia

гК

Valvole TX < 25 MHz

гЧ

Valvole UHF TX 25-600 MHz

гC

Valvole TX per lunghezze d'onda centimetriche per radar

гM

Valvole modulatrici

B

Rettificatore per alta potenza

Stabilizzatore di tensione

Stabilizzatore di corrente

T

Thyratron

гг

Rettificatori a scarica nel gas

гP

Rettificatori al mercurio a scarica nel gas

Ф/ фзY

Dispositivi fotoelettronici

Tensione del filamento riscaldatore del catodo (V)

Specifica il voltaggio del filamento in Volt approssimato all'intero. Esempio: 6,3V = 6

Diametro dello schermo (cm)

Tubi a raggi catodici

Д

Diodi semiconduttori

Л

Transistor

Carattere cirillico che specifica il tipo di tubo:
D (Russian: Д) - diodo, inclusi i diodi damper.
H (Russian: Х) - doppio diodo.
Ts (Russian: Ц) - rettificatore per bassa potenza (kenotron).
S (Russian: С) - triodo.
N (Russian: Н) - doppio triodo.
E (Russian: Э) - tetrodo.
P (Russian: П) - pentodo di potenza o tetrodo a fascio di potenza.
Zh (Russian: Ж) - pentodo sharp-cutoff . (anche translitterato sh o j)
K (Russian: К) - pentodo a mu variabile / pentodo remote-cutoff.
R (Russian: Р) - doppio pentodo o doppio tetrodo.
G (Russian: Г) - triodo-diodo combinati.
B (Russian: Б) - diodo-pentodo combinati.
F (Russian: Ф) - triodo-pentodo combinati.
I (Russian: И) - combinazione triodo-esodo, triodo-eptodo o triodo-ottodo.
A (Russian: А) - convertitore pentagriglia o esodo.
V (Russian: В) - tubo a vuoto con emissione secondaria.
L (Russian: Л) - tubo a raggi catodici.
Ye (Russian: Е) - occhio magico (usato come indicatore di sintonia).

Si tratta di un numero seriale che identifica le varie migliorie e modifiche di uno stesso tubo.

Identifica il tipo di zoccolo e di contenitore di un tubo:
P (Russian: П) - piccolo, 9-pin o 7-pin con contenitore in vetro (da 22.5 o 19 mm di diametro).
A (Russian: А) - contenitore subminiatura in vetro (da 5 a 8 mm di diametro) con reofori flessibili.
B (Russian: Б) - contenitore subminiatura in vetro (da 8 a 10.2 mm di diametro) con reofori flessibili.
S (Russian: С) - contenitore di vetro (più grande di 22.5 mm di diametro), tipicamente con uno zoccolo octal.
N (Russian: Н) - nuvistore.
K (Russian: К) - contenitore in metallo-ceramica.
D (Russian: Д) - contenitore di vetro-metallo con connessione a disco (per operare in UHF).

Per tutti i tubi metallici il quarto elemento è omesso.

Il quinto elemento è opzionale, consiste in un trattino "-" seguito da un singolo carattere o da una combinazione di caratteri e identifica speciali caratteristiche del tubo:
V (Russian: В) - maggior durata e miglior rubustezza meccanica, minore effetto microfonico.
R (Russian: Р) - migliore del V
Ye (Russian: Е) - Tubo a lunga durata.
D (Russian: Д) - Tubo a eccezionalmente lunga durata.
I (Russian: И) - ottimizzato per lavorare in modo impulsivo o switching.

Tubi di grande potenza, per esempio quelli usati in trasmissione.

Il primo elemento (da sinistra a destra) è sempre la lettera "G" (Russian Г).

Il secondo elemento (con alcune eccezioni) è una delle seguenti lettere:
K (Russian: К) - tubo per onde corte (<= 25 MHz).
U (Russian: У) - tubo per onde ultra corte (25-600 MHz).
S (Russian: С) - tubo per lunghezze d'onda centimetriche (> 600 MHz).
M (Russian: М) - tubo modulatore.
I (Russian: И) - tubo per impulsi.

Il terzo elemento consiste in un trattino "-" seguito da un numero seriale. Se il tubo ha un raffreddamento forzato vengono anche usate le seguenti lettere in base al tipo di raffreddamento: lettera 'A' (Russian 'А') per raffreddamento ad acqua o 'B' (Russian 'Б') per raffreddamento ad aria forzata.

Nota1=Barretter o Ballast, sono resistori progettati per far passare una corrente costante indipendentemente (più o meno) della tensione applicata. La resistenza aumenta rapidamente con l'aumento di corrente. Ad esempio ciò può essere ottenuto utilizzando un filamento di ferro puro in atmosfera di idrogeno.Questi dispositivi sono stati utilizzati per compensare la resistenza dei filamenti delle valvole che quando sono freddi hanno una resistenza molto bassa. Quando viene utilizzato un collegamento serie dei filamenti, alimentati direttamente dalla tensione di rete o comunque con una tensione abbastanza alta, la resistenza totale serie quando i filamenti sono freddi è molto bassa. Un barretter o ballast viene inserito in serie per limitare la corrente ad un valore di sicurezza, mentre i filamenti si riscaldano e aumentano la loro resistenza. Il barretter o ballast può anche proteggere la circuiteria se uno dei filamenti sviluppa un corto a massa.

Nomenclatura valvole tedesche dopo il 1934 (Telefunken) - Si noti che gli altri produttori come Philips, Valvo e GEMA, avevano schemi di numerazione supplementari.

Prima lettera
sempre "R" che sta per "Reichsheer"= Esercito, o "Reichswehr"= Esercito / Marina militare
Seconda lettera - Tipo di tubo Terza lettera Quarta lettera - costruzione del tubo Quinta lettera - Altro
D = Tubo Uhf con lambda<1m e f>300Mhz Tensione media di alimentazione dei filamenti G = Rettificatore L = Transit-time tube M = Magnetron P = Pentodo T = Triodo Numerazione consecutiva o lettera che indica la release di sviluppo
G = Diodo rettificatore Tensione media di alimentazione dei filamenti G = Rettificatore T = Triodo (rettificatore controllato con tensione di griglia) Corrente anodica approssimata in milliampere
K = Tubo a raggi catodici Tensione media di alimentazione dei filamenti MM = Deflessione a doppio magnete MS = Deflessione magnetica ed elettrostatica SS = Doppia deflessione elettrostatica Numerazione consecutiva
L = Amplificatore di potenza, tubo di trasmissione Tensione media di alimentazione dei filamenti

P = Pentodo T = Triodo

Potenza dissipata dall'anodo in watt A = Senza base (socket)
V = Tubo di ricezione, amplificatore, oscillatore, mixer, demodulatore, switch Tensione media di alimentazione dei filamenti A = Indicatore di sintonia G = rivelatore rettificatore H = Esodo P = Pentodo T = Triodo 1-10 = numerazione successiva 11-4000 = guadagno della valvola. Se l'ultimo digit è uguale a 1 il guadagno è regolabile.

La nomenclatura sopre si riferisce allo schema HERES Wehrmachtröhren. Come esempio si può guardare la valvola RV12P4000.

Prima lettera
sempre "L" che sta per Luftfahrtröhren = Luftwaffe Wehrmachtröhren
Seconda lettera Terza lettera
B = Tubo a raggi catodici Numero consecutivo che descrive la release del prodotto
D = Tubo UHF per lambda<1m e f>300Mhz 1-5 e 15 = Amplificatore 6-14 e 60-12 = Tubo planare 20-29 e lettera = Drift tube o linear beam tube
F = fotocellula, iconoscopio, convertitore di immagine, interruttore di fascio elettronico Numerazione successiva
G = Tubo rettificatore, tubo speciale per generazione di impulsi Numerazione successiva - lettera 1-17 = diodo 71-82 = blocking tube 200 = flyback tube 201-203 = triggerable spark gap tube
K = regolatore - limitatore di corrente, stabilizzatore Numerazione successiva - lettera
M = Magnetron MS = slotted magnetron Numerazione successiva - lettera
S = Tubo di trasmissione f<300Mhz Numerazione successiva - per tubi di trasmissione la potenza approssimata in watt
V = amplificatore con f<300Mhz Numerazione successiva
ZG = Klystron Numerazione successiva

La nomenclatura sopre si riferisce allo schema Luftfahrtröhren = Luftwaffe Wehrmachtröhren specifico per l'aviazione.

Inizio Pagina